Il Purosangue Arabo è davvero unico ed inconfondibile.

Ha origini antichissime che pare risalgano addirittura a più di 4000 anni fa.

Dal ritrovamento di alcuni affreschi si deduce che cavalli con queste fattezze esistevano in Egitto già nel 2000 a.C.

Le sue radici così lontane nel tempo ed i particolari lineamenti che lo caratterizzano fanno del Purosangue Arabo un cavallo etereo, quasi magico.

Intorno alla nascita del cavallo arabo sono state tramandate infatti leggende molto affascinanti: secondo gli arabi, per esempio, per i quali questi cavalli sono motivo di grande orgoglio e ricchezza, fu Allah che, con una manciata di Vento del Sud, diede vita al Purosangue Arabo.

A giudicare dalle caratteristiche fisiche e dalle attitudini di questo cavallo si potrebbe davvero credere che sia andata così: è veloce (come il vento), agile, resistente, vivace.

La testa è piccola con venature evidenti sotto al pelo corto, sottile e lucente.

Le narici sono ampie e dilatate e contribuiscono a conferire identità all’inconfondibile profilo camuso.

Le orecchie sono piccole e ricurve e gli occhi grandi ed espressivi, mentre il collo è molto arcuato.

Purosangue Arabo

Ma la vera grande stranezza è che l’Arabo, a differenza degli altri cavalli,  è dotato di 17 costole, 5 vertebre lombari e 16 caudali (i cavalli hanno normalmente 18 costole, 6 vertebre lombari e 18 caudali) e questa particolarità influisce sul portamento della coda (alta) e sul movimento in generale che risulta molto morbido e quasi fluttuante.

Scopri subito tutti i nostri viaggi, tour, vacanze e trekking a cavallo in Marocco.

Sono di statura piccola, in media intorno ai 150 cm al garrese.

Molto frequente il mantello grigio, ma c’è anche il sauro, il baio e il morello (poco frequente il roano).

Nel corso della sua lunghissima storia ha dovuto sopravvivere a condizioni ambientali sfavorevoli, a cruente battaglie e a ritmi di lavoro pesantissimi.

La selezione naturale, unita a quella forse ancor più rigida fatta dagli uomini, ha portato al Purosangue Arabo che conosciamo oggi.

Non a caso, dunque, le discipline in cui eccelle maggiormente sono quelle di velocità e resistenza (è infatti fortissimo nell’endurance), ma è molto richiesto anche nel turismo equestre e in altre discipline grazie alla grande versatilità che si unisce alla straordinaria bellezza.

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
lavradeiro cavallo selvaggio

Vi presentiamo il Lavadreiro, una razza di cavalli selvaggi, ancora oggi poco conosciuta, che vive nella provincia di Roraima, nel nord del Brasile.

cavalli più cari al mondo

Sapete quali sono i cavalli più costosi del mondo? Scopriteli qui!

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI