Le regole del Polo. Ogni partita di Polo è giocata da due squadre, ciascuna composta da quattro cavalieri, che devono segnare goal nella porta avversaria, solitamente su campi in erba grandi come 4 campi da calcio.

Queste sono le regole del Polo. I quattro giocatori sono chiamati anche cavalieri o amazzoni. E’ arbitrato da due giudici a cavallo (“umpires” ) e un terzo, giudice di linea (“referee”) che osserva il gioco da una torretta centrale e interviene in caso di disaccordo fra i due arbitri in campo.

L’abilità dei giocatori si misura con una scala di valori che va da -2 a 10; tali valori sono definiti handcap (hp) e sono calcolati in base a dei criteri propri di ciascuna federazione nazionale.
Il campo gara ha una lunghezza massima di 275 mt. e minima di 230 mt. ed una larghezza massima di 180 mt. e minima di 146 mt.

Le porte, larghe 8 mt. sono composte da due pali alti tre metri costruiti in materiali leggeri per non danneggiare giocatori e cavalli.
La palla è di legno del diametro massimo di 9 cm. e pesa approssimativamente 130 gr.

L’obiettivo del gioco è segnare il maggior numero di goals. Il goal è ritenuto valido ogni volta che il cavaliere spinge la palla tra i pali della porta. Per equità, le squadre cambiano lato del campo da gioco ogni volta che viene segnato un goal.

Una partita dura da quattro a otto tempi (chukkers), stabiliti prima di ogni partita, di sette minuti effettivi ciascuno con intervalli dai tre ai cinque minuti per consentire ai giocatori di cambiare i cavalli. La fine di ogni tempo viene segnalata da suono di una campana o di un corno.

Qualora la palla sia ancora in gioco al momento del suono della campana, è consentito proseguire per ulteriori 30” scadenti ad un secondo suono della campana, a meno che non intervenga un fattore di interruzione del gioco (goal, fallo, fuoriuscita della palla da terreno di gioco) che decreta la fine del tempo.

Alla fine del gioco se il risultato è nullo, la partita continua fino a che una delle squadre segna un goal.

Ti abbiamo incuriosito ? Che ne dici di una bella vacanza a cavallo tra Cordoba e Mendoza nella quale potrai praticare il trekking a cavallo e approcciarti al polo? Segui questo link per scoprire il nostro viaggio a cavallo in Argentina.

Trattandosi di uno sport sufficientemente pericoloso esistono regole che disciplinano il comportamento in campo dei cavalli e dei cavalieri, finalizzate a evitare e a limitare eventuali incidenti durante le partite ed a garantire il massimo della correttezza e della sicurezza in campo gara.

I falli sono severamente puniti assegnando il tiro alla squadra avversaria nello stesso punto dove l’infrazione è stata commessa.

Dopo essere stata lanciata, la palla traccia una linea immaginaria che i giocatori non possono attraversare.
Solo il giocatore che ha appena lanciato la palla, e chi sta seguendo la sua linea, è in possesso della palla. Di conseguenza ha il diritto di precedenza sugli altri giocatori.

È altrettanto proibito rischiare di far cadere o far inciampare un cavallo.
Tentare di prendere il possesso della palla passando la stecca sotto il collo di fronte alle gambe del cavallo è un’altra azione severamente proibita.
Allo stesso modo non è consentito agganciare la mazza di un avversario mentre il suo braccio è sopra la sua spalla o mentre non è nell’azione di lanciare la palla.
Fare lo zig-zag di fronte ad un avversario è proibito.

Esclusi gli inevitabili contatti con l’avversario, tutte le azioni che non rispettano lo spirito sportivo del gioco, le marcature brutali, le scorrettezze e le intimidazioni sono bandite e costituiscono una violazione delle regole.

Le regole di questo sport sono molto simili a quelle del football, con una sola grande differenza: nel Polo non esiste il fuori gioco.
Un giocatore smontato da cavallo non può rientrare in gioco.

Un giocatore può ricevere un aiuto esterno durante una partita per cambiare cavallo, cambiare stecca o i finimenti del cavallo, ma tutto questo deve essere fatto senza interrompere il gioco.

Qui il sito della federazione italiana per saperne di più

 

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 6 giorni / 5 notti

da € 2.400 - Voli esclusi

deserto della namibia a cavallo

Durata: 11 giorni / 10 notti

da € 7.510 - Voli esclusi

Durata: 8 giorni / 7 notti

da € 1.450 - Voli esclusi

Durata: 10 giorni / 9 notti

da € 2.160 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Le aree limitrofe a Chernobyl, dove l’uomo è assente da più di trent’anni, diventano sempre più un piccolo concentrato di biodiversità. Nel corso degli ultimi anni, all’interno della Zona di Alienazione – lo spazio dove la presenza umana è vietata data la contaminazione da radiazioni – siano tornate in pianta stabile varie specie animali, alcune […]

cavallino della giara

Conoscete il cavallino della Giara? Scopritelo qui!

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI