Go Horse – Lo zoccolo del cavallo e la ferratura

LA FERRATURA
La prima cosa che il maniscalco dovrà fare è una vera e propria valutazione del cavallo in movimento cioè visionarlo al passo, ed al trotto se lo ritiene opportuno. Questa operazione è spesso trascurata ma è FONDAMENTALE per capire come ferrare poiché il modo di camminare del cavallo (biomeccanica), se ben osservato, sarà in grado di indicare molte cose: il tipo di ferratura da adottare ed eventuali correzioni da fare per migliorare la meccanica del movimento e la comodità dei ferri da applicare.

Scopri subito tutti i nostri viaggi, tour, vacanze e trekking a cavallo.

LA SFERRATURA
Il passaggio seguente è la SFERRATURA cioè l’asportazione dei ferri presenti. Successivamente si procede al PAREGGIO dello zoccolo, cioè la pulizia della suola con un attrezzo chiamato coltello inglese. Si asporta così la parte di unghia morta che non ha più una sua funzione e si rifila la forchetta con un coltellaccio per ridarle una forma ben definita. Infine sempre con il coltello inglese si puliscono le lacune laterali e quella mediale ripristinando la loro funzione.
Altra importante operazione è il taglio vero e proprio della muraglia utilizzando una tenaglia per asportare tutta l’unghia in eccesso e per creare un piano più preciso possibile, sempre tenendo conto di tutte le informazioni raccolte durante l’ispezione iniziale.
Una volta fatto il pareggio si procederà a scegliere i ferri da applicare (modello e misura) che andranno sagomati sull’incudine in base alla forma dello zoccolo. I ferri andranno fissati allo zoccolo stesso con dei chiodi.

 

LA RIBATTITURA
La fase successiva si chiama RIBATTITURA: consiste nel tagliare la parte dei chiodi in eccesso e nel fare, aiutandosi con un piccolo attrezzo, dei piccoli incavi nella muraglia necessari ad alloggiare il pezzettino di chiodo che andremo a ripiegare verso il basso facendo una sorta di gancetto, in modo che il ferro resti attaccato ben saldo allo zoccolo. In seguito si procede ad una limatura in modo da non lasciare degli spigoli taglienti. Il risultato finale dovrà risultare gradevole all’occhio del maniscalco e comodo e funzionale per l’animale.
Fatto tutto ciò si farà nuovamente ispezione del cavallo al passo e al trotto per verificare che l’animale si muova bene e che la ferratura sia stata effettuata a REGOLA D’ARTE.

Spiegato come avviene materialmente la ferratura, possiamo ritornare al nostro quesito iniziale: perché i cavalli vengono ferrati?
Il motivo principale è perchè l’unghia del cavallo, che viene utilizzato principalmente per fini sportivi, è sottoposta ad una continua frizione su terreni in sabbia, comportando un suo eccessivo e molto rapido consumo al quale si può porvi rimedio con l’ausilio dei ferri. Questo però porta alla naturale conseguenza che, non avendo un consumo dell’unghia come avverrebbe in natura nel cavallo sferrato, sarà opportuno eseguire la ferratura e il pareggio dello zoccolo ogni 6 settimane circa, intervallo di tempo normale tra una ferratura e l’altra.

 

QUALE FERRO APPLICARE?
Per la scelta del tipo di ferro da applicare al cavallo bisogna sempre tenere in considerazione l’attività che andrà ad affrontare ed eventuali problemi di salute o di postura.
Ad esempio su un cavallo da corsa, con una struttura longilinea, andrà applicato un ferro molto leggero, considerando che l’obiettivo finale sarà la velocità.
Diversamente su un cavallo da salto ostacoli, da dressage o volteggio, che solitamente sono di struttura più robusta, si preferirà applicare una ferratura rivolta maggiormente alla comodità utilizzando dei ferri un po’ più pesanti.
In conclusione appare chiaro che la ferratura dei cavalli, lì dove sia necessaria, è un intervento di normale amministrazione che però deve essere fatto dal maniscalco professionista ed essere finalizzato al benessere e alla salute del cavallo.

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti

Il cavallo fin dalle origini è stato utilizzato dall’uomo in numerose attività, tra cui anche in guerra, dove ha ricoperto un ruolo di grande importanza. Scopritelo qui!

Museo del Cavallo Giocattolo

Visitiamo insieme il Museo del Cavallo Giocattolo di Como, un’interessante esposizione che fa comprendere il ruolo essenziale che il cavallo ha assunto fin da sempre come divertimento dei più piccoli. Per sapere di più, vi basta cliccare qui!

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI